Ecco come la stampa presenta l’edizione 2022 di “Opera al Lago”, col tributo a Morricone del 23 agosto.

  • L’articolo uscito sull’edizione cartacea de “Il Tirreno” del 21 agosto 2022

Il testo integrale: Nella splendida cornice del Lago Alberto, all’interno della Tenuta Bellavista Insuese (Guasticce), per il settimo anno consecutivo andrà in scena l’appuntamento con “Opera al Lago”, l’evento artistico più atteso dell’estate  colligiana. Martedì con inizio alle 21,30, nell’ambito della tradizionale rassegna il “Tributo a Morricone Film History” ci trasporterà nel meraviglioso mondo delle colore sonore più famose del compositore Premio Oscar, uno dei più grandi del mondo in questo genere. Un’orchestra di oltre 30 elementi, la Cinema Ensemble Grand Orchestra diretta da Mario Menicagli, la voce solista di Francesca Maionchi reduce dai successi dell’Arena di Verona, presenteranno con l’ausilio di immagini proiettate su grande schermo, le musiche che hanno costituito le tappe salienti della carriera del Maestro, dalle prime collaborazioni con Sergio Leone fino alle musiche realizzate per Hollywood, che lo hanno consacrato il compositore quale icona mondiale. Lo spettacolo non sarà solo un modo di ascoltare dal vivo le musiche del maestro, ma anche di ricordare il percorso storico delle sue creazioni, grazie a grafiche e videoproiezioni che seguiranno l’evoluzione delle collaborazioni che Morricone ha realizzato a partire dagli anni sessanta al suo secondo Oscar, per la colonna sonora di The Hateful Eight, di Quentin Tarantino. I brani sono tratti da Metti una sera a cena, Indagine su di un cittadino, Giù la testa, Sacco e Vanzetti, Per qualche dollaro in più, Per un pugno di dollari, Il buono, il brutto e il cattivo, C’era una volta il west, Il clan dei siciliani, The Hateful eight, Nuovo Cinema Paradiso, Mission, C’era una volta in America, La leggenda del pianista sull’oceano. “Opera al Lago”, che quest’anno divaga dal tema principale che l’ha contraddistinta negli anni passati, è organizzata dal Comune di Collesalvetti, con l’ausilio della Scuola di musica Clara Schumann, all’interno della Tenuta Bellavista Insuese. Per l’amministrazione si tratta della conferma di una tradizione che, attraverso la  collaborazione con la proprietà, ha portato negli anni la Tenuta ad essere il riferimento principale dell’attività di spettacolo del comune. Oltre a “Opera al Lago”, la tenuta è infatti sede di “Alba Clara” e, lo scorso anno, ha avuto il privilegio di ospitare due recite d “L’amico Fritz” del Festival Mascagni livornese. Quest’anno l’evento sarà allietato da una nuova collaborazione: il servizio bar ristoro sarà infatti affidato al Parco del Mulino di Livorno, la cooperativa sociale attiva nell’integrazione sociale e lavorativa di ragazzi e ragazze con sindrome di Down (per info e prenotazioni bar-ristoro contattare il 344/0438076). I biglietti (25 euro interi e 15 euro residenti), sono disponibili presso il circuito e i rivenditori TicketOne. Informazioni 342 515 1912.